In un momento storico ed economico in cui i classici strumenti di risparmio (come obbligazioni o titoli di stato) hanno un rendimento talmente basso da scoraggiare ogni tipo di acquisto, può diventare interessante la possibilità di investire parte del proprio capitale sulle azioni italiane. Mentre fino a qualche anno fa questa operazione andava compiuta tramite un intermediario qualificato (come per esempio gli istituti di credito), le nuove normative della Consob hanno permesso di operare tramite piattaforme di trading online: questo vuol dire che è possibile investire (e guadagnare) grazie alla compravendita di azioni italiane stando comodamente seduti davanti al personal computer, praticamente andando ad annullare le spese richieste normalmente per le commissioni.

Ma come si scelgono le azioni da acquistare? Ovviamente è necessario partire con una duplice analisi, in primo luogo della singola propensione al rischio (quanto è elevato il livello di rischio che si è disposti ad affrontare), sempre tenendo presente il fatto che a un maggior livello di rischio corrisponde una maggiore possibilità di guadagno. In secondo luogo è necessario conoscere il mercato in cui si va a operare: fortunatamente la rete è ricca di tutta una serie di risorse come corsi online e forum sul trading, che permettono di aumentare il proprio bagaglio di esperienze e quindi scegliere con una maggiore consapevolezza le azioni in cui investire.

Nel momento in cui si scelgono delle azioni italiane è utile effettuare un’analisi fondamentale della società su cui si vuole investire (sempre utilizzando gli strumenti indicati prima): questo vuol dire conoscere il bilancio e il fatturato dell’azienda stessa, in modo da capire quali sono le prospettive di crescita di una data azienda e quindi quando è il momento di comprare le sue azioni e quando è il momento di venderle (possibilmente in modo da massimizzare il guadagno). Ovviamente non saranno solo i dati della singola società di cui bisogna tenere conto: il mercato in cui un’azienda opera deve essere allo stesso modo analizzato.

Infatti, a seconda del momento storico ed economico, nonché delle politiche di governo, è possibile che le aziende operanti in un dato settore di mercato mostrino maggiori capacità di crescita: per esempio, nell’ultimo anno le aziende operanti nel mercato delle costruzioni, dei beni di consumo e della tecnologia sono quelle che offrono nel breve periodo le migliori prospettive di guadagno. Quindi è utile avere un occhio di riguardo per questa tipologia di aziende e scegliere di investire nelle loro azioni, garantendosi la possibilità di guadagni anche interessanti.

Ovviamente bisogna sempre tenere presente un principio base dell’investimento negli strumenti finanziari: mai tenere tutte le uova nello stesso paniere. Questo vuol dire che è sempre necessario diversificare gli investimenti, in modo da mettersi al riparo da eventuali rovesci imprevisti che potrebbero demolire in un colpo solo l’intero portafoglio. E non dimenticarsi mai di controllare costantemente gli investimenti che si hanno in portafoglio, apportando delle correzioni ogni volta che diventa necessario. Investire nelle azioni italiane con un sistema di trading online offre una buona prospettiva di guadagno a patto di seguire con attenzione gli andamenti del mercato.